LIPOFILLING DELLA MAMMELLAA TORINO, MILANO, ROMA, ASTI ED ALESSANDRIA

“Sono trascorsi due anni dal mio intervento di lipofilling della mammella e posso confermare che lo rifarei immediatamente; non ho accusato alcun dolore, il post operatorio è stato semplicissimo e l’assistenza che il dottore ed il suo magnifico staff mi hanno costantemente fornito, ha ulteriormente reso questo passo una parentesi rosea e felice. Immensamente GRAZIE !”

Erica / Milano

Prenota una consulenza

Il lipofilling della mammella è un'alternativa da considerare per casi molto selezionati ed in alternativa ad un classico intervento di aumento del seno con protesi mammarie al silicone.

Per le donne che desiderano un aumento delle dimensioni di una coppa, che possiedono inoltre aree di accumuli adiposi localizzati, può essere interessante sottoporsi ad un intervento di liposcultura ed utilizzare, il proprio grasso prelevato, filtrato e compattato, per rimodellare aumentandone i volumi della propria mammella. Coloro che desiderano invece, un maggiore aumento in volume, delle proprie mammelle, è preferibile indirizzarsi verso la classica mastoplastica additiva con protesi. Ci sono sicuramente diversi vantaggi da considerare con l'ingrandimento del seno utilizzando le proprie cellule adipose, che includono l’assenza di incisione (vengono utilizzati solo siti di accesso per l’ago), tempi di inattività più brevi e nessuna “revisione protesica"

Benefici dell'aumento del seno con trasferimento di grasso

Per i pazienti che stanno pensando di aumentare il volume delle proprie mammelle con il Lipofilling , vi sono un sacco di vantaggi:

  • Nessuna incisione al seno: le cellule adipose vengono prelevate, centrifugate e depurate e quindi trasferite direttamente al seno attraverso piccoli aghi
  • Nessuna necessità di “revisione" dell'impianto: le protesi mammarie avranno probabilmente bisogno di essere sostituite in futuro (10-20 anni), mentre i risultati del lipofilling vedono un impianto di grasso che viene trapiantato dalla zona donatrice alla mammella, e che qui si impianta e sopravvive
  • Nessuno "svantaggio" della protesi mammaria - che può includere rottura o contrattura capsulare
  • Liposuzione - poiché le cellule adipose utilizzate per l'aumento del seno grasso autologo vengono “reclutate” da aree di relativo eccesso tra cui l’interno ginocchia, l’addome, le cosce; queste aree possono essere scolpite e rimodellate facendo bonificare due diverse aree con il medesimo intervento.
New York Magazine Bazaar Magazine Dujour Magazine New York Times Magazine Allure Magazine Vogue Magazine New beauty Magazine

L'ingrandimento del seno con protesi mammarie è una scelta personale e non è per tutti.

Idealmente, le donne dovrebbero avere un indice di massa corporea (BMI, che è una misura affidabile del grasso corporeo) inferiore a 25 kg/m2, avere una mammografia normale e nessuna storia personale o familiare di patologie mammarie.

Le sfumature della procedura di lipofilling e l'impatto del trasferimento di grasso autologo per l'aumento del seno sulla sorveglianza routinaria delle patologie a carico della mammella, devono essere discusse nel dettaglio con un chirurgo plastico che abbia una notevole esperienza in materia. Il Dr. Maggi determinerà in definitiva la tua candidatura all’intervento e formulerà raccomandazioni specifiche sulla procedura di lipofilling della mammella oppure per una sua alternativa.

Gestire le aspettative dell’intervento di lipofilling della mammella

Va ribadito che con il lipofilling della mammella si possono prevedere modesti aumenti volumetrici del seno in un unico intervento. Se si desidera ottenere un aumento importante del seno, bisogna prendere in considerazione l'aumento del seno con protesi mammarie